Adidas entra nel metaverso con la sua collezione di NFT

Con il lancio di "Into the Metaverse" Adidas scommette sulla nuova realtà virtuale

di Change
2 mins read
Adidas entra nel Metaverso

Dopo la comunicazione di Zuckerberg del mese di ottobre, in cui ha presentato il nuovo brand Meta, il Metaverso è decisamente sotto i riflettori in questi mesi.

Anche i grandi brand dell’abbigliamento sportivo decidono di scommettere sul Metaverso. Pochi giorni fa Nike ha annunciato lacquisizione di RTFKT, azienda che realizza oggetti digitali (in particolare sneakers) che vengono distribuite come NFT.

Subito dopo è stata la volta di Adidas che il 17 dicembre ha comunicato il lancio della sua nuova collezione “Into the Metaverse”.

La collezione fa parte di Adidas Originals, il marchio dedicato allo streetwear e alla cultura urbana. Si tratta di un mix di oggetti fisici e digitali che potranno essere acquistati come NFT (Non Fungible Token) sulla piattaforma Sandbox e su altre piattaforme di gaming. La collezione comprende felpe, cappelli e tute, acquistabili sia nella loro versione fisica che virtuale a partire dal 2022.

I Non Fungible Token sono degli elementi di codice univoci (non fungibili) e certificati con tecnologia blockchain, che garantiscono la proprietà di oggetti digitali. In pratica, acquistando un NFT si ha la certificazione di essere proprietari di un contenuto digitale. Il principio di certificazione è simile a quello delle criptovalute.

Secondo Scott Zalaznik, Chief Digital Officer di Adidas, la blockchain è una delle tecnologie più innovative di questa generazione e rappresenta una grande opportunità per i brand.

Tarek Nazlawy, Senior Director Digital di Adidas ha dichiarato: “L’opportunità del Metaverso è che crea infinite possibilità per noi di connetterci, creare e costruire appartenenza”.

Ma non è tutto: Adidas ha recentemente acquistato alcuni lotti di terreno virtuale su Sandbox. E’ evidente l’intenzione di investire ancora sul metaverso e di far crescere l’offerta di contenuti digitali.

Condividi questo articolo

Related Posts